16 luglio 2007

L’addio

.
.
Sopra al mio letto
ci sono due coperte
una e' di lana,
morbida e leggera.
Nel candore dell'inverno
ho un sussulto e le guardo:
li' in mezzo c'eri tu,
nuda e addormentata.

(Federico Fiumani)



Questo è probabilmente l’ultimo post che scriverò su questo blog. Ho deciso di smettere di scrivere.
Questo blog non ha ottenuto il risultato per cui avevo iniziato a scriverlo e perciò è inutile che continui a tirarla per le lunghe. E’ una decisione sofferta come è sofferto il periodo che stò passando.
Mi dispiace un pò perché al di là del vero motivo per cui scrivevo, questo blog mi ha dato la possibilità di fare la conoscenza, seppur limitata per quanto può essere attraverso un computer, con alcune persone interessanti con le quali ho intenzione di non perdere i contatti. Sono fra quelle che ho linkato qui nelle barra laterale. Ogni tanto con voi mi farò vivo, non vi preoccupate.
E’ stato comunque bello finchè è durato. Raccontare alcune mie esperienze, alcuni miei pensieri e emozioni a delle persone che non mi conoscono e vedere le loro reazioni. Fargli conoscere una parte di me. Mettermi in mostra e rimanere comunque nascosto. Un bell’esperimento sociale che mi ha dato delle soddisfazioni. Non è stato così invece per la ragione prima per cui questo blog era stato concepito, e che è superfluo mettermi qui a spiegare. Per cui ora mi prenderò una pausa di riflessione. Potrebbe anche darsi che fra un pò di tempo riprenda a scrivere con finalità diverse ma ora non ne sono sicuro, vedremo.
Volevo comunque ribadire, anche se non credo ce ne sia bisogno, che tutto quello che ho scritto qui è parte di me e non è costruita o inventata. Quello che traspare da queste righe sono io, una parte di me che talvolta può rimanere chiusa dentro per quelle persone che mi conoscono dal vivo e che invece qui ha preso forma. Anche i testi delle canzoni e le poesie che ho trascritto le ho messe su questo blog perché in qualche modo mi rispecchiano. Servivano a far capire i miei pensieri e i miei stati d’animo e tramite loro ho voluto dire cose che non avrei potuto dire apertamente chiaro e tondo. Tutto quello che ho scritto qui non era a caso e aveva una precisa ragione. Chi l’ha capito si sarà fatta un’idea più precisa di me e di come sono. Chi non l'ha capito… aimè si vede che doveva andare così.
Un saluto affettuoso e un grazie a tutti “i miei lettori” e a tutti coloro che sono intervenuti con i loro commenti.

Il Quadro delle Meraviglie in realtà non esiste. Nulla ha visto chi avrebbe dovuto vedere. Perciò anche per il Capitano Crampo è tempo di scomparire.

Compagni delle cattive giornate! Ce ne andiamo!
Gli incassi sono magri ed è tutta colpa mia.
Avrei dovuto fare come il cane ammaestrato.
Ma quando si parla mostrando le zanne, bisogna andarci piano.
Pensate a noi qualche volta.
Chi fa la questua per comprarsi da mangiare e da bere.
Compagni delle cattive giornate. Vi auguriamo buona notte.

(Il Quadro delle Meraviglie – Jacques Prévert)
.
.

6 commenti:

Frugola ha detto...

/me commossa


mbeh, sei necessariamente costretto a venirmi a trovare spesso.. per quanto riguarda il templeit, non cambierà fino a settembre. ;p

non voglio saper nulla riguardo al resto.
e venerdì vo a farmi i capelli, ci sarà da farsi dù risate, eheh!

*

Sinensis ha detto...

Io penso che prima o poi tornerai a scrivere, se non qui su un altro blog, è ill modo migliore per ricominciare..ma mi raccomando non fare come me che ne ho sparsi a decine! :)
Il blog è come una droga: una volta che hai iniziato è difficile smettere! Buona fortuna!

Anonimo ha detto...

Che peccato chiudere è sempre difficile!! ma aprezzo chi è capace di qyeste scelte!!!
era uno dei pochi blog dove leggevo della poesia!!
maremma ma sei colto!!
Un abbraccio

Sara allacarlona

Anonimo ha detto...

Dì la verità ti hanno sgamato sul posto di lavoro ed ora aspetti che le acque si quietino

Raf ha detto...

La tua decisione di smettere di scrivere un pochino mi rende triste!!!
Non ho mai commentato il tuo blog però l'ho letto spesso e mi dispiace che tu nn vi scriva più ... però le cose spesso non vanno come credi ... non so quali fossero le finalità a cui apiravi col blog...ma è davvero necessario avere delle finalità per fare qualcosa ... o a volte è sufficiente farle per sè stessi , senza un fine?
Chi lo sa ... io no di certo ... è per questo che forse ho un blog ,se lo avessi saputo forse non lo avrei mai avuto!
Vabbè spero tu possa cambiare idea ...
ciao
Inspecteur Closeau (Raf)

Frugola ha detto...

Torno a lasciarti commenti nonostante tu non abbia più aggiornato, nella speranza che tu torni a farlo presto, ecco.

Sbaglierei, dico.
Sbaglierei perché il ragazzo dai morbidi boccoli sta a Napoli, ed è un deviato pure lui.
Tanto oramai la lettera è partita, e secondo me è anche bella che arrivata.. si vedrà.
ancora poco ed inizieranno i corsi in facoltà,
aria nuova
gente nuova


e basta.